Tagged with

poesia

La città bianca

Fuggo verso la città bianca mentre persone intorno si disperano in infiniti “pipponi mentali” figli del tempo e dei luoghi di chi non ha nulla da chiedere o conquistare. La città bianca… città pop con il cuore rock ma costruita sulle vecchie macerie di gesta eroiche, mi aspetta, mi chiama, quando sono stanco. Stanco di surrogati, ragionamenti complessi e compagnia…

Ci siamo dimenticati di voi

Ci siamo dimenticati di voi e ce ne ricordiamo quando vi strumentalizziamo per il tg delle 20 o la cena di beneficienza che finirà nelle tasche “di chi”. Ci puliamo le coscienze con un messaggino mentre la sera stessa indossiamo felpe provenienti dai paesi meno industrializzati e ci siamo cibati oltre il dovuto. Vorrei chiederti se ancora respiri, sotto quelle…

Inno agli anni '70

A volte seguo questa tendenza moderna di abbassare il volto su di un cellulare e lascio perdere ciò che è intorno a me. È dura sapete, credere che alla fine, non ci sia un motivo per sorridere. Eppure non ce la faccio ad avere tutto il giorno quella faccia e penso, penso… penso agli anni ’70 precisamente. Un tempo passato…

Sei tu

Divento maschilista quando ti vedo e nego nel pensiero la mia bonaria concezione che nessuno è di nessuno. Lo so, perdonami, ma nella mia testa “tu per me sei mia” e di nessun altro. Poi sappi che subito dopo sono un femminista pure razzista perché ti guardo e dico “la bellezza è solo donna, ohibò”. Ohibò l’è strano lo so,…