Browsing Category

Fuori luogo

L'ultimo clown di questo circo: Federer vince gli AO

Come colpire la palla è l’insegnamento principale che un maestro di tennis deve apportare ai suoi allievi. Nessuno però, può insegnare le emozioni che si legano a quei fili di Nylon involontariamente, come una magia spontanea che si rivela ogni volta. Ogni volta che un tennista come Roger Federer scende in campo. Unico esemplare del suo genere. La partita con…

5 modi per rendere l'Università un luogo felice

  L’università, le persone, L’attimo fuggente. Questi elementi si mescolano nella mia testa e quest’ultima, senza il mio permesso, elabora idee su idee. Una di queste: come dovrebbe essere un’università per rendere felice i suoi studenti? L’università non deve rendere felice nessuno, l’università prepara al lavoro. Allora, sfatiamo subito questo tabù: se vogliamo continuare sulla scia di Seven, a dire…

Sei tu

Divento maschilista quando ti vedo e nego nel pensiero la mia bonaria concezione che nessuno è di nessuno. Lo so, perdonami, ma nella mia testa “tu per me sei mia” e di nessun altro. Poi sappi che subito dopo sono un femminista pure razzista perché ti guardo e dico “la bellezza è solo donna, ohibò”. Ohibò l’è strano lo so,…

Viva la Libertà, un film che ogni politico dovrebbe vedere

Il presidente del consiglio Enrico Olivieri (Toni Servillo) si è stancato della sua vita, del suo partito e di come la gente lo tratti. Deciso a respirare di nuovo l’aria della vita senza fama e potere, torna da una sua vecchia conoscenza che abita ora in Francia, Danielle (Valeria Bruna Tedschi). Per Enrico è una boccata d’aria pulita lontana da quel…

L'altro giorno sono stato un pericolo nazionale

Nella funicolare di Napoli, appena riaperta dopo più di un anno di lavori in corso (leggetelo con toni scabrosi), ho avuto una serie di pensieri tutti collegati al terrorismo. Improvvisamente volevo gridare Allah akbar. Non avevo nessun dispositivo, né voglia di uccidere tranquilli. Ma una strana voglia di toccare parole difficili da ascoltare, mi invadeva il corpo. Come quando da…