Dopo una settimana di sole stupendo, le nuvole di Londra sono tornate a fare la loro dolce presenza sui campi di Wimbledon.

Per la gioia del tetto, spesa non indifferente dell’All England Club.

Giornata di tennis femminile, ma ad aprire le danze sono Novak Djokovic e Adrian Mannarino. I due, sono stati costretti a giocare con un giorno di ritardo per via della sfida infinita tra Muller e Nadal di ieri.

Djokovic appare solido per tutto il match, che porta a casa in tre soli set. Mannarino è un giocatore che si adatta bene all’erba, ma il suo gioco nulla può contro il serbo in giornata. Adrian ottiene il controbreak nel secondo set che porta al tie-break dove è in vantaggio 5-2. Ma Nole non gli da più scampo. 5 punti di fila e partita in discesa. Novak è ai quarti, dopo una stagione deludente per i suoi standard: riuscirà a rimetterla in piedi grazie a Coach Agassi? Vedremo. Nel frattempo dovrà vedersela con Tomas Berdych, con il quale il parziale di incontri vinti è di 25-2. Novak perse col ceco proprio a Londra nel 2010, anno in cui raggiunse la finale. Berdych le proverà tutte, questo è certo.

Se il quadro dei quarti di finale è completo, nel torneo femminile è già tempo di semifinale. Jelena Ostapenko ne è uscita con le ossa rotta e l’ego ridimensionato da questi quarti di finale. La lettone, vincitrice a sorpresa del Roland Garros contro Simona Halep, è stata sconfitta dalla 37enne Venus Williams. Venus vuole chiudere la carriera in bellezza,ed è sulle ali dell’entusiasmo di questi Championships, ma adesso ha davanti a sé uno scoglio quasi insormontabile: la britannica Johanna Konta.

Ma quanto gioca bene la Konta? La padrona di casa dopo 29 anni porta una britannica in semi e elimina in una dura battaglia Simona Halep, che è stata a due punti dal match e dalla vetta ATP, che adesso andrà alla Pliskova. Certo è, che, il tennis femminile ha le sue stranezze nel ranking.

Chi al momento non ha interesse per il numero 1 mondiale è Garbine Muguruza. Garbine, domina la veterana Kutsnetsova e affronterà la Rybarikova, che ha concluso il suo match sul centrale con Coco Vandeweghe, dopo ben 3 ore e mezza di interruzione. La Muguruza esprime un gran bel tennis e inizia a credere possibile il miglior traguardo. La Rybarikova dovrà rimettere in sesto le energie dopo la vittoria al terzo di oggi, se vorrà avere possibilità di regalarsi la sua prima finale a Wimbledon.

Piove a Londra, ma il tennis, grazie alle nuove tecnologie, sa regalarci comunque grandi emozioni. Anche al chiuso.

Novak Djokovic – Adrian Mannarino 6-2 7-6[5] 6-4

Venus Williams – Jelena Ostapenko 6-3 7-5
Johanna Konta – Simona Halep 6-7[2] 7-6[5] 6-4
Garbine Muguruza – Svetlana Kutsnetsova 6-3 6-4
Magdalena Rybarykova – Coco Vandeweghe 6-3 6-3

b_fans_1298_110717_ek.jpg

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...